IL CORPUS DOMINI e…LA PENTECOSTE

143

 

 

 

 

 

 

 

In occasione della solennità del Corpus Domini, (domenica 23) dopo la celebrazione della Messa, si porta in processione, racchiusa in un ostensorio sottostante un baldacchino, un’ostia consacrata ed esposta alla pubblica adorazione: viene adorato Gesù vivo e vero, presente nel Santissimo Sacramento
La festa venne istituita nel 1246 in Belgio grazie alla visione mistica di una suora di Liegi, la beata Giuliana di Retìne. Poi, due anni dopo, papa Urbano IV la estese a tutta la cristianità dopo il miracolo eucaristico di Bolsena nel quale dall’ostia uscirono alcune gocce di sangue per testimoniare della reale presenza del Corpo di Cristo. Si festeggia il giovedì dopo la festa della Ss. Trinità anche se in alcuni Paesi come l’Italia è stata spostata alla domenica successiva.

Il Corpus Domini, si celebra due settimane dopo la Pentecoste. A Deliceto, in occasione della Pentecoste, era uso portare in processione per le vie del paese, sino a metà anni ’60, tutte le statue dei santi e apporre vicino alle antiche porte di accesso (Porta Scarano e Porta Caspio) una piccola croce in legno. (Vedi foto)

I commenti sono chiusi.