Stella Azzurra 4 – Poggio Imperiale 1

229

 

Rocco Petrella

Punti pesanti contro il Poggio .

Non è la partita della vita ma,…..ma la Stella per non scivolare ulteriormente in classifica, deve necessariamente fare punticinque_gianfranco.jpg contro l’odierno avversario situato appena uno scalino sopra, che non è certo venuto a Deliceto per concedere regali. Anzi. La gara suggerisce la massima prudenza anche perchè si gioca contro una formazione che lotta anch’essa per gli stessi traguardi e un passo falso potrebbe rivelarsi imperdonabile.

C’è preoccupazione, la mancanza di tre pedine importanti in un colpo solo non era ancora capitato, mister Bonuomo è costretto a rimescolare le carte, ma alla fine, avrà ragione lui.

Si presenta a dirigere l’incontro il signor Adriano Loporchio della sezione di Foggia, al quale vanno i complimenti degli atleti e della dirigenza per l’impeccabile conduzione di gara. Ci auguriamo, per il bene della competizione e non solo, che non sia stata solo una meteora.

L’avvio è scoppiettante, al 1′ Lamatrice ricevuta palla sulla sinistra, senza chiedere permesso entra in area e scocca un destro che si va a stampare alla base del palo. Subìto il primo attacco, gli ospiti reagiscono ma senza creare grossi pericoli. La partita è “sentita”, testa e gambe sembrano bloccate, ed i minuti scorrono senza regalare molte emozioni, fino al 30′ quando Castelli, penetrato in area , fingendodi tirare di destro, e spostatosi la palla sul sinistro batte imparabilmente a rete. Ed è 1-0. La reazione si materializza pochi minuti più tardi, ma reattivo il portiere Marangi riesce a deviare un insidioso pallone sulla traversa. Si va al riposo col risultato di 1 a 0. Cosa avrà laudisi_mariano.jpgdetto Bonuomo negli spogliatoi ai ragazzi durante la pausa non è dato sapere, ma di certo è giovato agli azzurri che entrano in campo più convinti. Ad accendere la miccia è ancora Lamatrice che tenta di sorprendere il portiere avversario con un violento tiro che l’estremo difensore respinge in angolo. Al 15′ st ancora Lamatrice, caparbio sembra aver innescato una battaglia tutta personale con il portiere che sul forte tiro riesce a opporsi senza bloccare, ma non c’è nessuno pronto a raccogliere. Un minuto dopo ci prova Morra, ma il portiere, ancora lui, ci mette una pezza mandando in angolo. Sugli sviluppi, Milano da ottima posizione sciupa mandando alto di testa. Cederà il posto poco più tardi a Di Taranto Pietro. La porta sembra stregata, ma gli azzurri insistono. Al 32′ st Castelli in fuga, batte violentemente a rete ma le mani del portiere sono sempre pronte alla deviazione in angolo. Batte Cinque mettendo la palla in testa a Laudisi che finalmente insacca per la seconda volta sgombrando l’aria dall’incubo del pareggio.Al 36′ st Morra fa spazio alle forze fresche di Capano.Un minuto più tardi, Cinque con un lancio da circa 40 metri pesca Lamatrice che in contropiede batte per la terza volta l’incolpevole portiere in uscita.

La partita sembra ormai aver detto tutto ma non è finita. Al 38′ altra sostituzione esce Castelli per Bolumetto. Al 42′ st il Poggio accorcia le distanze con un tiro violento e preciso da fuori area che sfiora il palo interno alla sinistra di Marangi. Le emozioni di questo spettacolare secondo tempo terminano al 45′ st quando Bolumetto dopo uno scambio veloce s’invola sulla destra e dal fondo effettua un preciso passaggio al centro dove Lamatrice arpiona la palla di destro e girando su se stesso batte di sinistro firmando il quarto gol e la sua seconda doppietta del campionato. Con questa importante vittoria la Stella Azzurra si porta a +2 sopra la zona play-out e fiduciosa si appresta ad affrontare con le dovute attenzioni la difficile trasferta ad Orta Nova.

Commento di Rocco Petrella

Stella Azzurra: Marangi, Falcone, Colicchio, Laudisi, Favulli, Di Taranto F. Castelli, Cinque,Lamatrice, Milano, Morra R.

A disposiz. Capano, Malgieri, Di Taranto P., Morra L.,Bruno M, Bruno V. Bolumetto,

Dirig. Accomp. Miscia, Petrella , Strazzella

I commenti sono chiusi.