Giovanni Liscio: campione di Karate

422

liscio-giovanni.jpgGiovanni Liscio: campione di Karate

DELICETO – Giovanni Liscio, ventisettenne karateka delicetano, è un paracadutista della Brigata Folgore di Livorno, dove svolge il ruolo di Istruttore di Difesa Personale Militare. E’ cintura nera di Karate acquisita per meriti sportivi, gareggia solo nel Kumite, cioè combattimento, nella categoria fino a 75 Kg. Ha iniziato l’attività agonistica a 13 anni nella palestra della Scuola Media di Deliceto, è cresciuto, poi, sotto la sapiente ed esperta guida del maestro Paolo Mazza, presso la palestra A.S. Kodokan di Deliceto, affiliata alla F.I.J.L.K.A.M. riconosciuta dal C.ON.I. e dove ancora oggi si allena quando rientra nel proprio paese natio (in questa struttura oltre al nostro atleta si allena un nutrito vivaio di ragazzi, tra cui alcuni promettenti agonisti). Si allena tutti i giorni alternando la preparazione atletica al lavoro tecnico specifico, ed ogni fine settimana si fanno aggiornamenti tecnici. Ha partecipato ha competizioni a carattere regionale, nazionale ed internazionale sia federali che affiliati UISP e CSEN. Come agonista, dopo ogni gara ha sempre conseguito ottimi risultati ed è stato sempre medagliato. Ha partecipato a gare Nazionali UISP con 4 primi posti, CSEN con un primo posto e Federali con un settimo posto assoluto combattendo nelle città di Napoli, Padova, Bergamo, Arezzo, Torino, Mondello (PA) e Follonica (LI). Ha preso parte anche a competizioni Internazionali gareggiando nel 1999 in Romania a Bucarest e Timisoara conquistando un primo posto individuale ed un secondo posto a squadre nazionali. Inoltre, ha gareggiato in Italia a gare Internazionali nel 2007 a Mortegliano (UD) conquistando un primo posto e a Pordenone con un terzo posto sempre nell’individuale. Giovanni ha preso sempre molto seriamente quest’attività, oltre il mero aspetto agonistico, tant’è che la sua determinazione è stata premiata nel mondo del lavoro: si è arruolato nell’Esercito nel 2004, a seguito del normale iter addestrativo si è inserito nel gruppo sportivo (che gli permette di poter gareggiare anche con i gruppi militari), ha poi conseguito, con i giusti requisiti, la mansione di Istruttore di Difesa Personale Militare. E’ un atleta serio, preparato, meticoloso, che fa della rapidità con cui riesce a portare i colpi la sua arma migliore. In quest’ultimo periodo è fermo, a causa di un infortunio al piede, ed è in attesa di un’eventuale operazione chirurgica, lo aspettiamo fiduciosi per gli impegni della prossima stagione agonistica.

Lascia una risposta