Meridaunia ospita la seconda missione dei GAL del Kossovo

386

COMUNICATO STAMPA

Meridaunia ospita la seconda missione italiana dei Gal del Kosovo

Dopo la visita dello scorso aprile, torna presso il Gal Meridaunia una delegazione di 6 rappresentanti dei Gal del Kosovo per una missione di 5 giorni finalizzata a conoscere da vicino il modello di funzionamento dei Gal italiani, ed in particolare di Meridaunia.

La missione rientra in un progetto voluto e finanziato dalla Commissione Europea che intende supportare la crescita e l’implementazione delle attività dei Gal in Kosovo, Paese con un passato difficile che ha fortemente bisogno di assistenza e guida nel suo percorso di sviluppo interno.

Per la seconda volta, quindi, la Commissione Europea ha selezionato il Gal Meridaunia quale esempio di buon funzionamento di un Gruppo di Azione Locale.

I colleghi kosovari rappresentano alcuni dei 27 Gal kosovari che sono in una fase molto iniziale di attività sul territorio e che quindi hanno bisogno di formazione e di assistenza soprattutto per il reperimento e per l’utilizzo di fondi pubblici comunitari per lo sviluppo del territorio. Alcuni di loro sono presidenti di Gal appena costituiti, altri tecnici e, infine, tra loro anche una rappresentante del Ministero dell’Agricoltura kosovaro.

Nelle cinque giornate del seminario italiano, dal 6 al 10 settembre, viene proposto un percorso di formazione che tocca i punti più importanti del funzionamento di un Gal: come si costituisce un Gal, come di gestisce un fondo comunitario, come si crea sviluppo sul territorio e l’idea di governance territoriale sulla quale il gal Meridaunia sta puntando con forza ed altri aspetti ancora. Inoltre, una giornata è dedicata alle visite nelle aziende del territorio beneficiarie di fondi Gal, così da toccare con mano le modalità di utilizzo dei fondi comunitari e capire concretamente la finalità ultima dell’attività del Gal, ovvero lo sviluppo del territorio.

L’incontro con i rappresentanti di Gal stranieri rappresenta per Meridaunia anche un’ottima opportunità per avviare forme di collaborazione e di cooperazione transazionale.

Inoltre, gli ospiti kosovari hanno alloggiato presso le strutture ricettive presenti a Bovino, bed and breakfast e appartamenti, alcuni di questi ristrutturati e adibiti all’ospitalità grazie a contributi del Gal Meridaunia del progetto “L’albergo diffuso”.

Lascia una risposta