ORIGINALE GEMELLAGGIO

428

 

IL 22 Giugno, IL BEATO BENVENUTO “PATRONO”  DI  DELICETO E’ TORNATO NELLA SUA CORLETO

 

Dopo diversi secoli, le Sacre Reliquie del Beato Benvenuto da Gubbio, Patrono di  Deliceto, sono tornate a “Corleto”  frazione del Comune di Ascoli Satriano, al confine con Cerignola, luogo in cui nel lontano 1254, il “Frate Francescano”,  visse ed operò evangelizzando e dove fu sepolto dopo la sua morte. In verità, un’altra simile commemorazione già c’ era stata negli anni ’80, ad opera del compianto P. Francesco Pennetta, ma solo a livello religioso. Oggi, invece,  la presenza delle autorità delle due Comunità, hanno ufficializzato la cerimonia, fortemente voluta dal giovane sacerdote Don Leonardo Torraco, Parroco della Chiesa di Santa Maria, San Giovanni Battista e Beato Benvenuto di Corleto, restaurata e riportata al suo splendore dopo venti anni di abbandono, in collaborazione con il Parroco del SS. Salvatore di Deliceto Don Leonard Kamanzi. La statua con le reliquie, è stata portata in processione, per la borgata, da un nutrito gruppo di fedeli, giunti dal circondario e molti altri da Deliceto. E’ seguita una celebrazione eucaristica all’aperto. Tutti hanno auspicato di poter  ripetere  questa bella esperienza, consolidandola nel tempo.

   

   

   

Lascia una risposta