GRANDE SUCCESSO DELLA TRANSUMANZA DIGITALE

167

 

GRANDE SUCCESSO DELLA TRANSUMANZA DIGITALE: RAGGIUNTA QUOTA 200 MILA SPETTATORI
Antonio Facenna: di quel poco che la terra offre bisogna sempre trarre il meglio

Carpino (FG), li 27/04/2020
Solo un dato: oltre 200 mila spettatori in una sola giornata di programmazione. Un grande successo per il live organizzato dal Carpino Folk Festival il 25 aprile 2020 con 28 mila tra clic sui post, reazioni, commenti e condivisioni. 16 ore di diretta sul canale facebook del festival grazie a 50 contributi video di protagonisti, artisti, scrittori, giornalisti e ospiti che hanno raccontato, cantato, letto e recitato la loro esperienza di transumanza. Grazie a tutti!
L’intensità di un incontro non è tanto nel mezzo ma nella profondità delle connessioni. Gli spiriti transumanti che hanno seguito la Transumanza Digitale sanno di cosa stiamo parlando. Abbiamo camminato sui tratturi dell’umanità tra parole, dialoghi d’arte, confronto…intimo, con se stessi prima di tutto. Siamo uomini e animali, protagonisti insieme nella natura. Le montagne pietrose del Gargano racchiudono energie, storie e significati che ancora dobbiamo (ri)scoprire, e forse lì sono le risposte, o forse la risposta ce l’abbiamo già, quella che diceva Antonio, “di quel poco che la terra offre bisogna sempre trarre il meglio”. Lo scopriremo camminando.

Hanno dato gratuitamente il proprio contributo: Francesco A.P. Saggese da Cremona, Alessandro Scillitani da Reggio Emilia, Enzo del Vecchio da Bari, Enza Pagliara e Dario Muci dall’Australia, Daniele de Michele “Don Pasta” da Parigi, Franco Arminio da Bisaccia, Giovanni Rinaldi da Cerignola, Teo Ciavarella da Bologna, Gli amici di Antonio Facenna, Antonio D’amico da San Severo, Stefano Mariotti da Cortona da Arezzo, Libero Ratti da Vieste, Pio Gravina da San Giovanni Rotondo, Gaetano Branca da Carife (AV), Nello Biscotti da Vico del Gargano, Pachamama “Riserva Moac” da Bojano (Molise), Livio e Manfedi da Bisaccia, Francesco Fodarella da Ariano Irpino, Giuseppe Spedino Moffa da Campobasso, Riccardo dell’Orfano da Milano, Peppe Totaro “Tarantula Garganica” da M. Sant’Angelo, Nicola Gentile e Rosa Menonna “Cantori di Carpino”, Luca D’apolito da Ischitella, Enzo Cavalli da Firenze, Denny Ritrovato da Apricena, Giovannangelo de Gennaro da Borgo di Sovereto (Bari), Giuliana de Donno da Matera, Gabriella Aiello da Roma, Maristella Martella da Lecce, Antonio Pio Steduto “cantori e Suonatori di San Giovanni Rotondo, Siggnor Libbrec’n “Francesco Alaura” da Peschici

Tutti i contributi sono fruibili da: www.facebook.com/CarpinoFolkFestivalUfficiale

La Transumanza Digitale è un evento ideato da Luciano Castelluccia, che ne ha curato anche la direzione artistica ed è stato promosso e organizzato dall’Associazione Culturale Carpino Folk Festival in collaborazione con: Ferrovie del Gargano, Like Guida Enogastronomica, Masseria Facenna – Carpino, Amara terra mia – Storia di storie del Gargano, Qualeformaggio.it, CdP Service.

I commenti sono chiusi.