CASTELNUOVO VINO

80

Che sapore ha la vita? Quale gusto ha l’esistenza? Forse sono domande troppo profonde e non facili da argomentare. Ma cos’è il sapore in sé? Che sapore ha la terra, le mani che lo assistono, quegl’occhi che la vedono trasformarsi negl’anni, quel sudore che scende da visi segnati dalla passione per il proprio territorio? Che sapore ha quel frutto prelibato, gioiello delle nostre tavole, ornamento dei nostri cuori, parentesi di allegria in un mondo che tenta di privarcene? Il vino è un modus operandi, uno stile di vita, un credo nel quale molti ripongono i propri sogni, nell’attesa di poterli realizzare.

 

In occasione della prima Giornata nazionale del folklore e delle tradizioni popolari, il 26 ottobre 2019, istituita con Direttiva del Presidente del Consiglio, con l’obiettivo di sensibilizzare e informare i cittadini sulla rilevanza culturale ed economica che hanno le tradizioni popolari delle diverse regioni italiane, la comunità di Castelnuovo della Daunia (Fg) ha creato un evento, patrocinato dall’amministrazione comunale e organizzato dalla Pro Loco G.B. Trotta, per far conoscere e assaporare i prodotti locali, tra cui il vino, ai moltissimi visitatori che si sono recati nel piccolo borgo dei Monti Dauni, allestendo per l’occasione la piazza principale con grappoli d’uva, maneggiando con cura e amore questo prezioso tesoro del territorio, andando così a impreziosire i vari stend di Cantine che hanno aderito all’iniziativa.

“Serata magica con un boom di presenze superiore alle aspettative – ha affermato il neo-presidente della Pro Loco di Castelnuovo D. Luigi Beccia -. Era una scommessa: riprendere una festa ormai abbandonata da circa trent’anni. Ma c’era un dubbio: ce la faremo? La risposta è stata: assolutamente sì, ed alla grande! L’iniziativa CastelnuoVino nasce dalla volontà di promuovere il nostro territorio, le nostre attività, che, credo, abbiano bisogno, oggi più che mai in questo preciso momento storico, di una forte promozione turistica. In questa serata, abbiamo inaugurato il nuovo percorso naturalistico, una novità lunga 4Km. Un percorso adatto a tutti, che accarezza le zone verdi del nostro borgo e consente, a chi lo vorrà provare, di respirare aria salubre e farsi catturare dalla bellezza della natura, che avvolge il nostro paese, una piccola isola nel verde, per ricordarci che la natura va rispettata e custodita sempre e comunque. Il nostro calendario è ricco di novità presto in arrivo. Vogliamo sottolineare che la nostra volontà è quella di promuovere il nostro territorio, perché il nostro obiettivo è di mettere sotto i riflettori le tradizioni e le attività locali. Come sempre non ci fermiamo: abbiamo eventi già pronti per stupire tutti”.

Ogni giorno si sente dire che questo territorio non offre nulla, che non c’è niente da fare, un luogo che soffoca la creatività delle persone e le costringe a rintanarsi nella propria mentalità chiusa, buttando via la chiave, la speranza. Ebbene, non è affatto così. La Pro Loco di Castelnuovo D. è un esempio di cosa si potrebbe fare, se solo ci fosse la volontà concreata di fare qualcosa, per se stessi e, automaticamente, per gli altri. È un’alternativa al dolce far niente, una realtà altra dove è possibile, nel piccolo, far rivivere questa terra che ci ospita, far respirare un paese, concedendogli un attimo di condivisione amichevole. Perché, forse, quello che manca è il contatto tra le persone, a vis a vis, lo scambio di idee, l’uscire fuori dalla propria zona di confort e rischiare di essere travolti dalle novità, per poterne uscire trasformati. Ma varcare la soglia dei limiti autoimposti, quegli schemi che ogni giorno seguiamo come modelli di vita, è un compito arduo. È difficile spezzare le catene mentali, che ci inchiodano a ragionamenti ormai passati.

Molte sono le realtà che operano sul territorio, molto spesso costrette a chiudere per mancanza di sostegno da parte delle varie comunità locali. Alcune di esse muoiono sul nascere, altre lottano ogni giorno perché hanno un obiettivo nobile: far conoscere a tutti l’amore che hanno per le proprie radici. Nello specifico, a breve la Pro Loco di Castelnuovo D. aprirà le iscrizioni per il nuovo anno, che avrà tantissime occasioni per stare insieme, creando tantissime occasioni per l’aggregazione, e possibilità di scoprire una storia luminosa e solidale del territorio, perché se non si ricordano le nostre radici, da dove proveniamo, è impossibile andare in avanti, e si potrebbe inciampare in un futuro che non avrà alcun sapore.

 

Stare insieme, condividere, divertirsi, esserci per l’altro, essere sensibili alle necessità di chi ci sta accanto. Essere se stessi, nonostante tutto e tutti. Sta tutto qui il segreto per vincere nelle sfide che la vita mette sul cammino di ognuno: essere e non sembrare. Solo questo.

I commenti sono chiusi.