PADALINO, PAREGGIO REGALATO

113

“Abbiamo regalato la possibilità al Padova di pareggiare, sia nell’occasione del gol che, in generale, nell’atteggiamento”. Foggia croce e delizia. Pasquale Padalino è tanto contento di come la sua squadra ha affrontato il primo tempo quanto arrabbiato per come è scesa in campo  nella ripresa: “Nel primo tempo abbiamo giocato come sappiamo, trovando il gol e meritando il vantaggio, poi nella ripesa ci siamo fermati troppo presto. Certo, non siamo stati fortunati con Chiaretti che poteva chiudere definitivamente la partita, ma in generale non mi è piaciuto il nostro atteggiamento del secondo tempo. Troppo passivi rispetto ad una gara che si era messa sui binario giusto. Non siamo una squadra che può aspettare, noi dobbiamo giocare sempre la palla”.
Per qualcuno i cambi hanno indirizzato la gara ma il mister rossonero non è dello stesso avviso: “Ho tolto 2 centrocampisti e ne ho messo altri due. Greco non ce la faceva più ed ho messo Agnelli e poi è entrato Gerbo al posto di Deli., In attacco ho dato fiato a Mazzeo che aveva speso tanto, ed ho messo Iemmello. No, non credo che i cambi abbiamo indirizzato negativamente la partita. La verità è che li abbiamo aiutati molto, abbiamo smesso di giocare senza averlo preventivato in fase di preparazione della gara. Noi non possiamo fare questo tipo di calcio, non possiamo speculare su una occasione”.

(tuttomercatoweb)

I commenti sono chiusi.