Friday, 24 November 2017

loghi

Dalla  Gestione alla Prevenzione dell’Emergenza Idrogeologica

Informazioni e riflessioni sul “che fare”  per l’Appennino

 

SALA MULTIMEDIALE – C.R.E.D.E.A. – Centro Risorse Educative e Dimostrative per l’Energia e l’Ambiente

 

 

Si è svolto a Candela, presso il Centro Dimostrativo CREDEA  il primo dei tre Seminari formativi ed informativi del progetto di Servizio Civile Nazionale D.I.F.E.S.A. che mira a sensibilizzare e svolgere servizi di animazione territoriale per la prevenzione del dissesto idrogeologico e di tutela ambientale.

Con il coordinamento  dell’Ing. Mirko Gasperi – Project Manager di A.FO.RI.S.- sono intervenuti importanti attori di livello regionale e nazionale.

 

Un ampio intervento tecnico ed istituzionale dell’arch. Anna Maria Curcuruto, Assessore Lavori Pubblici, Risorse idriche e tutela delle acque, Difesa del suolo e rischio sismico della Regione Puglia ha delineato programmi e finanziamenti promossi dall’amministrazione regionale, mentre a fare gli onori di casa ci ha pensato il dott. Alberto Casoria, Presidente del GAL Meridaunia.

 

L’intervento del Dott. Giulio Conte, biologo di  Iridra S.r.l., (società di Firenze partner di progetto e specializzata in fitodepurazione e gestione sostenibile delle acque) ha mostrato varie possibilità di regimentazione delle acque superficiali e meteoriche legate a buone prassi di Ingegneria naturalistica che puntano a misure di ritenzione naturale delle acque, green-blue infrastructure, nature-based solutions e drenaggio urbano sostenibile.

 

In seguito, l’Ing. Tiziana Bisantino della Protezione Civile ha evidenziato gli elementi geologico – strutturali del Appennino Dauno ed ha presentato il funzionamento del servizio regionale di Protezione Civile, i fondamenti normativi e le procedure di riferimento per la gestione delle emergenze, sottolineando le attività della Protezione Civile: non solo soccorso e superamento dell’emergenza, ma anche previsione e prevenzione.

 

L’intervento dell’ing. Stefano G. Pagano dell’Autorità di Bacino si è concentrato sulle Sinergie istituzionali nella Difesa del Suolo, mostrando in particolare i casi di San Marco in Lamis e di Foggia e contermini.

 

Infine l’Ing. Andrea Doria, dell’ Ufficio del Commissario Straordinario Delegato contro il Dissesto Idrogeologico nella Regione Puglia, ha parlato del Repertorio nazionale per la difesa del suolo (ReNDiS), mostrando lo stato di attuazione nella nostra regione.

 

Ampio spazio è stato dato al pubblico, che ha partecipato con un question time in sala e con domande fatte online, grazie alla diretta Facebook che A.FO.RI.S. ha organizzato per permettere una più larga partecipazione.

 

«Durante questo primo appuntamento abbiamo gettato le basi», spiega Mirko Gasperi, coordinatore di questo evento «e abbiamo fatto tesoro degli interventi dei relatori per capire come si può passare da una politica di gestione del rischio ad una, più auspicabile, di prevenzione. Siamo convinti che molta strada si possa ancora fare per sensibilizzare l’opinione pubblica sul rischio idrogeologico ed è quello che  pensiamo  di fare nei prossimi eventi di questo progetto».

 

 

Image
Image
Image

____________________________________________________________________________________________________

Per info: A.FO.RI.S. Impresa Sociale Viale C. Colombo, 13 – Foggia – Tel. 0881/665635  dott.ssa Cristina Cafarelli – comunicazione@aforis.it – Web: www.aforis.it

 

 

  

redazione

No Comments

You must be logged in to post a comment.

No Banner to display

No Banner to display