Saturday, 23 September 2017

IMG_5281

Arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Foggia un 34enne foggiano B.A., dopo che aveva tentato di aggredire i propri genitori.

I Carabinieri, intervenuti in un’abitazione di via Lucera dopo la chiamata del padre, hanno bloccato l’esagitato che stava inveendo davanti all’abitazione dei propri genitori nel tentativo di farsi aprire la porta. I militari hanno quindi immobilizzato il soggetto, che aveva ancora con sé un grosso martello con il quale, poco prima, aveva minacciato di morte i propri familiari se non gli avessero dato del denaro. Terrorizzati, i genitori non avevano aperto la porta al figlio chiamando immediatamente il 112. Dopo aver raccolto la denuncia dei genitori l’Autorità Giudiziaria aveva disposto per il giovane l’allontanamento d’urgenza dalla casa famigliare, disciplinato dall’art.384 bis del codice penale.

Poche ore dopo, tuttavia, il giovane si era presentato di nuovo sotto la casa dei genitori continuando a minacciarli di morte, prendendo a calci e pugni la porta nel tentativo di farsi aprire. I Carabinieri, immediatamente intervenuti sul posto, dopo una breve colluttazione hanno bloccato l’uomo. L’arrestato è stato portato presso la locale Casa Circondariale.

 

redazione

No Comments

You must be logged in to post a comment.

No Banner to display

No Banner to display